lunedì 25 settembre 2017

Iapo adottato quando aveva appena 2 mesi portato al canile adesso che ne 6 di mesi.





Iapo adottato quando aveva appena 2 mesi portato al canile adesso che ne 6 di mesi. È in una gabbia ed è disperato non capisce il motivo per cui è lì. Aiutiamo Iapo ad uscire dalla gabbia è una futura taglia contenuta diventerà massimo 10 kg. È sano bello e soprattutto ha un carattere fantastico

Kikka un anno e mezzo 9 kg è stata scaraventata da qualche stronzo in un consorzio










Kikka  un anno e mezzo 9 kg è stata scaraventata da qualche stronzo in un consorzio alle porte di Napoli dove già vivono 2 cani. La fortuna di Kikka e che le due cagnoline già presenti sono buone e quindi a Kikka è andata bene. Purtroppo il terzo cane dal proprietario del consorzio non è andato giù pertanto ci ha dato un out out per fine mese la piccola deve andare via da li.  Si trova in uno stallo casalingo, ama fare lunghe passeggiate, va benissimo al guinzaglio e sporca solo fuori

Non ce mai fine alla crudeltà umana: tre gattini vicino ai bidoni della differenziata









Non ce mai fine alla crudeltà umana. Sabato pomeriggio siamo state chiamate da una signora che ci segnalava una gabbia con tre gatti 
all' interno vicino ai bidoni della differenziata. Eravamo già in strada quindi ci siamo recate a dare un occhiata....e purtroppo quello che credevamo uno scherzo di cattivo gusto era invece la triste realtà. I piccoli sono adesso in uno stallo casalingo a pagamento sono buonissimi anche se ancora spaventati , urge per loro una adozione veloce e super.

Camillo un anno 12 kg di cane, era un altro destinato alla strada







Camillo un anno 12 kg di cane, era un altro destinato alla strada. Accalappiato dalla ASL Napoli dopo la castrazione sarebbe dovuto tornare in strada. Ma Camillo è una cagnolino giovane e bello e sicuramente di casa. In strada avrebbe trovato la morte ad aspettarlo quindi quando i medici della ASL ci hanno segnalato il suo caso non abbiamo avuto il coraggio di dire di no. E quindi anche Camillo oggi è con noi , è un cane fantastico educato ed equilibrato farà la felicità di chi deciderà di adottarlo.

lunedì 18 settembre 2017

Pongo 4 anni è un cane dolcissimo, simpatico e buffo











Pongo è un cane dolcissimo, molto attivo, gli piace correre e stare all' aria aperta ma ama anche molto la compagnia umana .. ti fa tante coccole e leccatine ed è simpatico e buffo a volte ! Ha bisogno di un forte punto do riferimento perché gli sicuramente mancato .. Con gli altri cani gioca a fare il duro ma in fondo è un cane insicuro e remissivo .. No gatti essendo un gran cacciatore! --

lunedì 11 settembre 2017

Vi preghiamo: aiutateci anche con poco le cure di cui necessitano sono costose

BADDY 

BOBO 

SPANK 

BERENICE 

In quattro non fanno un solo cane. 

Baddy, Bobo, Spank e Berenice piccoli dolci ma soprattutto sul viale del tramonto. Si perché i 4 scriccioli per i quali bussiamo ancora una volta ai vostri cuori generosi sono stati abbandonati proprio quando avrebbero avuto più bisogno di carezze, di amore e di cure. Invece sono stati buttati via come giocattoli rotti, vecchi, inutili. 
4 nanetti dal muso imbiancato (10/12 ANNI CIRCA) che hanno ancora tanto amore nei cuoricini stanchi.

Vi preghiamo: aiutateci anche con poco le cure di cui necessitano sono costose: 

Baddy è lo scricchiolo messo peggio ha bisogno di una broncoscopia i suoi polmoni presentano delle opacità sospette il suo respiro si fa giorno dopo giorno sempre più pesante. 

Bobo ha un insufficienza cardiaca importante e ha bisogno di prendere la pillola per aiutare il suo cuoricino.  

Spank ha invece un insufficienza epatica importante e anche per lui i farmaci che lo aiuterebbero costano. 

Berenice è stata trovata in uno stato pietoso è stato necessario per lei un ricovero in clinica di un mese dove l'hanno messa di nuovo in sesto e dove è stato necessario asportarle il condotto uditivo. 

Se tra voi ci fosse un angelo pronto ad aprire la porta di casa x accoglierne anche uno soltanto saremmo al settimo cielo.

PER DONAZIONI PER QUESTI 4 NANETTI:

IBAN: IT52 K032 9601 6010 0006 4269 552  
Intestato a "Le amiche di Lù - Onlus "

POSTEPAY: n°4023600651459499
TSTSRN71T47F839E
Intestata a Sabrina Testa

Cica ...magnifica cagnetta di 7 mesi








Cica è una cagnetta dolce e remissiva, di soli 7 mesi. È apparsa in una fabbrica situata alla porte di Napoli il giorno di ferragosto. Siamo certe visto la bontà e dolcezza e sopratutto  la fiducia che ha verso l'uomo che non sia una cagnetta nata in strada. Cica ne siamo certe è cresciuta in casa, conosce il guinzaglio, non sporca in casa ed è ubbidiente... insomma un cane perfetto per chiunque famiglie con bimbi giovani e anziani.  E'  una meraviglia di cane , va d'accordo con tutti i suoi simili, ama le persone. 

Totò 7 mesi...i suoi fratellini tutti adottati,, lui aspetta ancora la sua famiglia








Totò 7 mesi maschio castrato è arrivato cucciolo in canile insieme ai suoi fratelli... oggi pero i suoi fratelli più piccoli di taglia e anche più carini sono stati adottati tutti e... Totò è rimasto solo in gabbia. È una taglia media , certo non è un cane particolarmente bello è comune a tanti altri ma dalla sua parte ha la dolcezza e un paio d'occhi che ti fanno innamorare. Speriamo in una famiglia che si innamori della dolcezza di questo cagnolone adesso triste perchè solo nel box. 

Lettera aperta dalle Amiche di Lù

Noi Amiche di Lù siamo un gruppo di 9 giovani donne napoletane che si sono conosciute ed unite grazie all'amore per gli animali che ciascuna di noi da sola cercava di aiutare e di togliere dalla strada.
Oggi, tutte insieme e dividendoci i compiti, raccogliamo i cani e gatti in difficoltà e dopo averli resi "adottabili" cerchiamo loro una famiglia che gli regali una vita degna di tale nome...
Chi conosce la nostra città sa perfettamente cosa significhi vivere in un posto che ogni giorno diventa la TOMBA per centinaia di animali indifesi, ignorati dalle persone quando va bene e torturati e uccisi quando va male. Le cure necessarie per queste povere creature sono costosissime e se a loro aggiungiamo le decine di cani e gatti che abbiamo nelle pensioni è facile comprendere quanto la situazione sia difficile. In questa città ci sono più animali abbandonati che persone e d'altronde se fossimo indifferenti non avremmo scelto di fare le volontarie, ma ogni giorno che passa la situazione peggiora: i nostri telefono squillano continuamente non per richieste di adozioni, ma grazie alle DECINE di ignoranti, impazienti di sbarazzarsi dei loro cani e dei loro gatti padronali…….. e noi IMPOTENTI E PIENE DI RABBIA siamo costrette a sottostare a questi vili ricatti per evitare che siano gli animali gli unici a rimetterci: qui l'abbandono è la soluzione del problema, tanto il microchip a Napoli è un'illustre sconosciuto.
Per questo ci facciamo carico di questi animali: li prendiamo e li mettiamo in pensione in attesa di adozione, perchè in questo inferno non esistono persone che siano disposte ad ospitare animali per brevi periodi e quei pochi che raramente si offrono ci chiedono cifre che vanno si trovano dai 5-10 euro fino ai 20 al giorno. Abbiamo in media 30 cani ed altrettanti gatti in pensione: i debiti con le pensioni e le cliniche veterinarie aumentano ogni mese: la mancanza di sistemazioni gratuite casalinghe ci ha costrette ad utilizzare le cliniche come appoggio perchè non abbiamo alternative se non la strada. Persino i canili (eviterò di fare nomi) di grandi associazioni danno i nostri numeri di telefono, non per le adozioni (molte blasonate associazioni fanno quasi solo adozioni a distanza, incamerano soldi a vita e condannano i cani all’ergastolo) ma per farci mollare ancora altri cani: riuscite ad immaginare un canile con 600 cani e sovvenzioni milionarie che da i numeri di telefono di volontarie come noi armate solo di tanta volontà...........????!!!!!!!!
Tutte noi lavoriamo come impiegate e visti gli stipendi, nonostante l’aiuto di sostenitori ed amici, purtroppo non riusciamo più a fare fronte alle spese.
Se la situazione non cambierà o quanto meno non migliorerà, da domani alla vista dell’ennesimo animale in difficoltà dovremo voltarci dall'altra parte.
I nostri cani sono arrivati feriti, investiti, torturati, denutriti e ricoperti di zecche, li abbiamo curati nell'aspetto ma non possiamo farlo nell'animo finchè resteranno in canile: con il tempo le sbarre inevitabilmente toglieranno loro anche la voglia di avvicinarsi alla rete per avere una carezza. Alcuni di loro già oggi non escono nemmeno più dalla cuccia e trascorrono la giornata con lo sguardo fisso nel vuoto, senza nessuna speranza. E noi oggi non siamo più nemmeno in grado di aiutarli, nè quelli che già ci sono nè altri dinanzi ai quali dobbiamo chiudere gli occhi e volgere lo sguardo altrove facendo finta di non averli MAI visti….
Noi cerchiamo disperatamente e con tutte le nostre forze di intervenire tutta le volte che è fisicamente possibile : ma la nostra guerra quotidiana in questa terra malata ci ha ridotte allo STREMO ECONOMICAMENTE E MORALMENTE: senza armi e DA SOLE non abbiamo nessuna speranza di vincerla.
E non lo diciamo per noi ma per i nostri animali per i quali siamo forse l'unica speranza di vita che abbiano mai avuto.