venerdì 20 gennaio 2017

Qualcuno lo riconosce?? Trovato Piazza Pebiscito Napoli




È stato trovato sabato mattina a piazza del plebiscito qualcuno lo riconosce? Adesso si trova all'ospedale veterinario a breve sarà castrato dopo se non verrà adottato o se qualche associazione non si farà avanti come la legge prevede verrà reimmesso sul territorio. Noi ovviamente c'è ne faremo carico affinché il piccolo non torni in strada ma abbiamo bisogno di voi del vostro aiuto di condividere da sole non c'è la faremo adesso sono davvero troppi ma purtroppo non riusciamo a girarci dalla altra parte.

Leo 5 mesi la sua proprietaria si è ammalata gravemente




Lui è Leo 5 mesi la sua proprietaria si è ammalata gravemente e prima che la sua salute precipiti irrimediabilmente vorrebbe vedere Leo sistemato in una famiglia che lo ami almeno quanto lo ama lei. Leo è una futura taglia media è vaccinato e chippato, sano ed equilibrato. Aiutiamolo

Ken ha due anni e vive così legato vicino alla maniglia del portone




Ken ha due anni e vive così legato vicino alla maniglia del portone di casa dei suoi amorevoli proprietari. Se Ken sporca troppo vicino al portone per lui sono botte se Ken abbaia più del dovuto per lui sono botte. Non sono valse a nulla le denunce dei pochi vicino coraggiosi che assistono ogni giorno al maltrattamento ai danni di questa povera creatura. Oggi i "signori" si sono decisi a regalare il piccolo. E ovviamente le amiche di Lu si farà carico anche di Ken. Vi preghiamo di aiutarci affinché anche per lui si aprano le porte di una famiglia vera e inizi finalmente a vivere

Wolf 7 mesi trovato impaurito dai botti di capodanno...buonissimo







Lui è Wolf cagnolone di soli 7 mesi e tanto tanto buono con tutto e tutti. È stato trovato il 1 gennaio impaurito dai botti ed infreddolito. Il cane purtroppo non appartiene a nessuno e dopo averlo rimesso non sesto sua bel corpo sua nell anima siamo qui per cercargli casa. È una taglia media adatto a tutti anche a famiglie con bambini

Pluto 3 anni sempre soliti problemi familiari









Pluto ha quasi tre anni, e' microchippato vaccinato e da poco castrato pesa circa 18 kg ed e' un meticcio da caccia. È cane molto molto affettuoso e non ha mai dato problemi sia alla famiglia che lo tiene sia con glia altri cani con i quali va d'accordo. Insomma è cane perfetto. Eppure tutto ciò non è bastato a Pluto per assicurarsi un posto in famiglia come membro effettivo. I soliti monotoni ripetitivi finti falsi problemi familiari hanno anche stavolta trovato come soluzione l allontanamento del cane... in questo caso di Pluto che ignaro di ciò che a breve gli accadrà scodinzola alla sua famiglia lui che come tutti i cani si farebbe uccidere ma non li tradirebbe mai. Siamo stufe di tutto questo schifo che ci circonda siamo stufe che al primo problema è il cane ad essere allontanato... ma anche questa volta andiamo oltre cercando aiutare solo solo Pluto affinché trovi una famiglia degna di questo nome che lo accolga come merita e soprattutto per sempre.

Ciuffo tre mesi abbandonato in androne di un palazzo





Ciuffo tre mesi di morbidezza un cagnetto di futura taglia piccola vispo vivace e meravigliosamente bello.  Lasciato accanto alla androne di un palazzo con questo freddo,  fortuna ha voluto che in quel palazzo ci lavora una di noi e quindi è stato subito messo in salvo. Ciuffo sta bene aspetta solo una famiglia che di faccia avanti per adottarlo

Pallina un anno - kg 9 la famiglia si era stancata di lei








Pallina ha circa un anno piccola di taglia pesa solo 9 kg. Buona e giocherellona. Non c'è un motivo motivo valido (semmai ce ne fosse uno) per cui la brava famigliola non ha voluto piu' la piccola.... semplicemente si erano stancati. Oggi quindi pallina è con noi abbiamo provveduto a vaccinarla e sterilizzarla è pronta quindi a raggiungere la famiglia che ne farà richiesta adatta a tutti anche a famiglie con bambini con i quali ama molto giocare.

Meggy sei mesi relegata fuori ad un balcone





Meggy ha sei mesi e cerca velocemente adozione. Purtroppo la famiglia che l'ha presa per motivi che non ci è dato sapere non la vuole più e la piccola è relegata fuori ad un balcone... non osiamo pensare il gelo che stia patendo questa scricchiola. Vi preghiamo di condividere quanto più potete affinché anche Meggy abbia il suo lieto fine

Sofia tre kg di dolcezza






Sofia tre kg di dolcezza. Investita su una strada a scorrimento veloce è stata trovata da una volontaria e subito soccorsa. Dopo la visita ortopedica prevista in questi giorni visto che è zoppicante ad una zampetta anteriore sarà pronta per raggiungere chi vorrà adottarla.

giovedì 22 dicembre 2016

Pocho ha 5 anni un barboncino adorabile sia d'aspetto che caratterialmente.



Pocho ha 5 anni un barboncino adorabile sia d'aspetto che caratterialmente. I proprietari a malincuore devono darlo via. La loro vita è cambiata radicalmente e Pocho resta in pratica quasi 16 ore al giorno da solo. Il piccolo si sta intristendo a tal punto che ci sono giorni che il piccolo non mangia. È per questo che anche se a malincuore i proprietario hanno deciso di darlo in adozione ad una famiglia che innanzitutto lo ami ma che gli possa dedicare più tempo. 

Gea ha 7 mesi. Il suo proprietario è stato sfrattato ed è quindi stato costretto a lasciare casa





Gea ha 7 mesi. Il suo proprietario è stato sfrattato ed è quindi stato costretto a lasciare casa dove viveva con la sua Gea per tornare a vivere con i suoi genitori, I quali non amano gli animali per nulla al mondo farebbero entrare un qualsiasi animale nella loro linda e perfetta casa non concepiscono  l'avere un animale domestico in casa. Pertanto il proprietario per non finire a dormire sotto i ponti ha fatto una scelta (per noi discutibile) ... è tornato a casa da mammà e la povera Gea è finita in una pensione in attesa di adozione! Si perché l'amabile proprietario ha deciso di restare a casa dei genitori pertanto per Gea nella sua vita non c'è più posto. Ci aiutate a trovare x questa cagnetta dal carattere dolce e giocherellone una sistemazione definitiva?

lunedì 19 dicembre 2016

Mia 5 mesi relegarla fuori al terrazzo da una signora anziana




Mia ha 5 mesi ed è stata regalata ad una signora anziana per farle compagnia. Ma essendo mia una cucciola è davvero esuberante pertanto la gentile vecchietta ha ben pensato di relegarla fuori al terrazzo. Ovviamente la piccola non faceva altro che piangere e disperarsi ma così ha fortunatamente attirato l' attenzione di una volontaria che passando di li ha sentito questi guaiti. Si è rivolta quindi alla signora che senza nessuna esitazione ha mollato la piccola. Mia ora si trova in uno stallo casalingo. È una cucciola bella buona ed esuberante futura taglia media. Aspetta fiduciosa una famiglia che si innamori di lei!

Lettera aperta dalle Amiche di Lù

Noi Amiche di Lù siamo un gruppo di 9 giovani donne napoletane che si sono conosciute ed unite grazie all'amore per gli animali che ciascuna di noi da sola cercava di aiutare e di togliere dalla strada.
Oggi, tutte insieme e dividendoci i compiti, raccogliamo i cani e gatti in difficoltà e dopo averli resi "adottabili" cerchiamo loro una famiglia che gli regali una vita degna di tale nome...
Chi conosce la nostra città sa perfettamente cosa significhi vivere in un posto che ogni giorno diventa la TOMBA per centinaia di animali indifesi, ignorati dalle persone quando va bene e torturati e uccisi quando va male. Le cure necessarie per queste povere creature sono costosissime e se a loro aggiungiamo le decine di cani e gatti che abbiamo nelle pensioni è facile comprendere quanto la situazione sia difficile. In questa città ci sono più animali abbandonati che persone e d'altronde se fossimo indifferenti non avremmo scelto di fare le volontarie, ma ogni giorno che passa la situazione peggiora: i nostri telefono squillano continuamente non per richieste di adozioni, ma grazie alle DECINE di ignoranti, impazienti di sbarazzarsi dei loro cani e dei loro gatti padronali…….. e noi IMPOTENTI E PIENE DI RABBIA siamo costrette a sottostare a questi vili ricatti per evitare che siano gli animali gli unici a rimetterci: qui l'abbandono è la soluzione del problema, tanto il microchip a Napoli è un'illustre sconosciuto.
Per questo ci facciamo carico di questi animali: li prendiamo e li mettiamo in pensione in attesa di adozione, perchè in questo inferno non esistono persone che siano disposte ad ospitare animali per brevi periodi e quei pochi che raramente si offrono ci chiedono cifre che vanno si trovano dai 5-10 euro fino ai 20 al giorno. Abbiamo in media 30 cani ed altrettanti gatti in pensione: i debiti con le pensioni e le cliniche veterinarie aumentano ogni mese: la mancanza di sistemazioni gratuite casalinghe ci ha costrette ad utilizzare le cliniche come appoggio perchè non abbiamo alternative se non la strada. Persino i canili (eviterò di fare nomi) di grandi associazioni danno i nostri numeri di telefono, non per le adozioni (molte blasonate associazioni fanno quasi solo adozioni a distanza, incamerano soldi a vita e condannano i cani all’ergastolo) ma per farci mollare ancora altri cani: riuscite ad immaginare un canile con 600 cani e sovvenzioni milionarie che da i numeri di telefono di volontarie come noi armate solo di tanta volontà...........????!!!!!!!!
Tutte noi lavoriamo come impiegate e visti gli stipendi, nonostante l’aiuto di sostenitori ed amici, purtroppo non riusciamo più a fare fronte alle spese.
Se la situazione non cambierà o quanto meno non migliorerà, da domani alla vista dell’ennesimo animale in difficoltà dovremo voltarci dall'altra parte.
I nostri cani sono arrivati feriti, investiti, torturati, denutriti e ricoperti di zecche, li abbiamo curati nell'aspetto ma non possiamo farlo nell'animo finchè resteranno in canile: con il tempo le sbarre inevitabilmente toglieranno loro anche la voglia di avvicinarsi alla rete per avere una carezza. Alcuni di loro già oggi non escono nemmeno più dalla cuccia e trascorrono la giornata con lo sguardo fisso nel vuoto, senza nessuna speranza. E noi oggi non siamo più nemmeno in grado di aiutarli, nè quelli che già ci sono nè altri dinanzi ai quali dobbiamo chiudere gli occhi e volgere lo sguardo altrove facendo finta di non averli MAI visti….
Noi cerchiamo disperatamente e con tutte le nostre forze di intervenire tutta le volte che è fisicamente possibile : ma la nostra guerra quotidiana in questa terra malata ci ha ridotte allo STREMO ECONOMICAMENTE E MORALMENTE: senza armi e DA SOLE non abbiamo nessuna speranza di vincerla.
E non lo diciamo per noi ma per i nostri animali per i quali siamo forse l'unica speranza di vita che abbiano mai avuto.