giovedì 9 febbraio 2017

Anche Leo è oggi con noi, nessuno si poteva prendere cura di lui




Anche Leo è oggi con noi. La salute della signora è precipitata velocemente ed è stato necessario il ricovero in ospedale. Nessuno poteva prendersi cura di Leo. Quindi è con noi in attesa di trovare una nuova famiglia. È un cucciolone davvero buono forza fatevi avanti!

Piuma 7 kg di cane e 1000 kg di dolcezza infinita





Piuma 7 kg di cane e 1000 kg di dolcezza infinita. Vagava per strada disorientata fino a quando ha incontrato il suo angelo che l'ha tolta dalla strada. È una cagnetta abituata all'appartamento sa andare al guinzaglio e sporca fuori. Abbiamo provveduto a sterilizzarla chipparla e vaccinarla aspetta solo una famiglia pronta ad adottarla.

AGGIORNAMENTO 09/02/2017: KEN UN ANNO ADESSO E' CON NOI

 AGGIORNAMENTO KEN  09.02.2017

Anche Ken è  oggi con noi non  riuscivamo più a vederlo legato così fuori a quella pseudo abitazione. Nonostante le numerose percosse avute dagli ex proprietari Ken non ha modificato il suo carattere. Si fida dell' uomo è  un cane di un educazione ed equilibrio da far venire i brividi. Vi prego adottatelo o se non potete condividete Ken merita una famiglia!








Ken ha due anni e vive così legato vicino alla maniglia del portone di casa dei suoi amorevoli proprietari. Se Ken sporca troppo vicino al portone per lui sono botte se Ken abbaia più del dovuto per lui sono botte. Non sono valse a nulla le denunce dei pochi vicino coraggiosi che assistono ogni giorno al maltrattamento ai danni di questa povera creatura. Oggi i "signori" si sono decisi a regalare il piccolo. E ovviamente le amiche di Lu si farà carico anche di Ken. Vi preghiamo di aiutarci affinché anche per lui si aprano le porte di una famiglia vera e inizi finalmente a vivere

AGGIORNAMENTO 09/02/2017....MIKI


AGGIORNAMENTO 09/02/2017



La risonanza magnetica pagata grazie anche  al vostro aiuto ha evidenziato uno compressione alla base della colonna vertebrale  che poggia su diversi nervi della zampa destra con la conseguenza che l'arto abbia un costante  formicolio. Il dottore sta ancora valutando come intervenire.... ma c è un altro grosso ostacolo Miki nel suo rosicchiarsi la zampa si è  mangiata completamente il piede  cioè non esiste più.... e se il Dottore che fortunatamente ha preso davvero a cuore la storia di Miki non trova una giusta soluzione per Miki si paventa l'amputazione dell' arto. Noi non vogliamo arrivare a questo stiamo pregando affinché il dottore insieme al suo staff compiano il miracolo e Miki torni ad essere il cane sereno che sicuramente un tempo è  stata



Picchiata fino a spezzarle le ossa e ceduta dal padrone che non potendo far fronte alle cure mediche aveva scelto per lei l'eutanasia. La povera.... ha difeso quello che credeva essere il suo amico umano ma in cambio ha ricevuto solo crudeltà. Per le percosse subite la piccola ha perso l'uso della zampa posteriore destra e per giunta avendo un forte fastidio lei stessa ha cercato di risolvere il problema rosicchiandosi la zampa fino ad arrivare alla osso. Abbiamo trovato un veterinario che tentando un operazione può restituirle l'uso della zampa ma si tratta di un intervento costoso e da sole con il grande carico di emergenze al quale facciamo fronte quotidianamente davvero non possiamo farcela. Un aiuto anche piccolo da ognuno di voi per la dolce Miki può fare il miracolo. Un miracolo che speriamo possa diventare doppio trovando per lei una famiglia e una casa che l'accolga nonostante tutto. Aiutiamola

 IBAN: IT52 K032 9601 6010 0006 4269 552 
 Intestato a "Le amiche di Lù - Onlus " 

 POSTEPAY: n°4023600651459499 TSTSRN71T47F839E 
 Intestata a Sabrina Testa

Yoghi ha 4 anni trovato a rovistare tra i rifiuti in cerca di cibo








Yoghi ha 4 anni trovato da un volontaria di notte nei dintorni della zona ospedaliera di Napoli. Era intento a rovistare tra i rifiuti in cerca di cibo. Appena la volontaria si è fermata ed ha aperto lo sportello Yoghi si è scaraventato in auto non volendo più scendere. Morale della favola anche Yoghi è con noi. È un cagnetto buonissimo abituato alla appartamento affettuoso ed intelligente pesa scarsi 8 kg. Adatto all'appartamento e a chi ha voglia di un cane educato fedele ed equilibrato.

martedì 7 febbraio 2017

Picchiata fino a spezzarle le ossa: MIKI bull terrier di 3 anni


Picchiata fino a spezzarle le ossa e ceduta dal padrone che non potendo far fronte alle cure mediche aveva scelto per lei l'eutanasia. La povera.... ha difeso quello che credeva essere il suo amico umano ma in cambio ha ricevuto solo crudeltà. Per le percosse subite la piccola ha perso l'uso della zampa posteriore destra e per giunta avendo un forte fastidio lei stessa ha cercato di risolvere il problema rosicchiandosi la zampa fino ad arrivare alla osso. Abbiamo trovato un veterinario che tentando un operazione può restituirle l'uso della zampa ma si tratta di un intervento costoso e da sole con il grande carico di emergenze al quale facciamo fronte quotidianamente davvero non possiamo farcela. Un aiuto anche piccolo da ognuno di voi per la dolce Miki può fare il miracolo. Un miracolo che speriamo possa diventare doppio trovando per lei una famiglia e una casa che l'accolga nonostante tutto. Aiutiamola

 IBAN: IT52 K032 9601 6010 0006 4269 552 
 Intestato a "Le amiche di Lù - Onlus " 

 POSTEPAY: n°4023600651459499 TSTSRN71T47F839E 
 Intestata a Sabrina Testa

martedì 31 gennaio 2017

Sono Leon ed ho tre anni. Sono stato abbandonato su una strada







Io sono Leon ed ho tre anni. Sono stato abbandonato su una strada ad alto scorrimento in provincia di Napoli. Ora vivo davanti ad una fabbrica dove ho tanto freddo. Ho tanto bisogno di una famiglia che mi ami....ti prego vienimi a prendere..

lunedì 23 gennaio 2017

Zigo star della televisione.......ma ancora in canile

AGGIORNAMENTO: 23.01.2017

Zigo. ... quanta amerezza per te sei stato una star della televisione ma per te ... nessuna richiesta valida. Devi essere figlio unico tu o al massimo accompagnato da un tuo simile di sesso opposto. Con te non possono convivere ne gatti ne conigli ne galline. Perché è   così difficile trovarti una famiglia?  Tu  che ne hai passate così tante come è  possibile che in tutto Italia non ci sia una famiglia  che non abbia altri animali pronta ad accoglierti? Noi ci speriamo ancora la troveremo Zigo. Promesso!

http://www.ifattivostri.rai.it/dl/portali/site/page/Page-73e6fc71-a4dd-473d-bb49-f374ebc71dcc.html

















Le pensano tutte pur di liberarsi di un povero cane che ha avuto la sfiga di imbattersi in esseri umani fasulli e crudeli. Stavolta la scena avviene nella centralissima via Toledo a Napoli. Ore 20,30 la maggior parte dei negozi ha già chiuso da mezz'ora. Quando legato a un palo c'è il cagnolino della foto. Seduto. Tremante. Al collo un cartello. «Credevo fosse uno dei cani dei ragazzi rom che in genere chiedono l'elemosina nella zona - racconta Ines la signora che per prima si è accorta di lui. Ma poi mi sono avvicinata e ho letto quel che c'era scritto... Mi sono venuti i brividi. Ho provato rabbia e tanta tristezza. Altra gente si è avvicinata. Ma era chiaro che quel piccoletto non poteva essere lasciato lì». Naturalmente chi lo ha abbandonato lo ha fatto in un punto privo di telecamere. Purtroppo ora Zigo è finito in un box di un rifugio. Ma è disperato dietro quelle sbarre. E' taglia Beagle, dolcissimo, ottimo carattere. Sano, giovane: avrà un anno circa.

Thomas bello come il sole...ma per lui nessuna richiesta



Aggiornamento 23.01.2017:  Thomas sei bello come il sole e buono come il pane.sei giovane giocherellone ami correre e cerchi tanto tanto affetto. Eppure per te nessuna richiesta neanche per sbaglio. Ma come è  possibile. Aiutateci a condividere Thomas deve trovare famiglia!!!!!!










NOVEMBRE 2016





Thomas ha 7 mesi bello come il sole e buono come il pane. Un miserabile lo ha abbandonato legandolo ad un palo in una strada secondaria non molto frequentata. Fortunatamente una signora che sfama una colonia felina da quelle parti lo ha visto e portato in salvo. Oggi Thomas è con noi. È pronto per essere adottato è stato vaccinato sverminato e castrato. Temporaneamente è ospite di una pensione ma dateci una mano affinché il suo soggiorno sia quanto più breve possibile.

Lettera aperta dalle Amiche di Lù

Noi Amiche di Lù siamo un gruppo di 9 giovani donne napoletane che si sono conosciute ed unite grazie all'amore per gli animali che ciascuna di noi da sola cercava di aiutare e di togliere dalla strada.
Oggi, tutte insieme e dividendoci i compiti, raccogliamo i cani e gatti in difficoltà e dopo averli resi "adottabili" cerchiamo loro una famiglia che gli regali una vita degna di tale nome...
Chi conosce la nostra città sa perfettamente cosa significhi vivere in un posto che ogni giorno diventa la TOMBA per centinaia di animali indifesi, ignorati dalle persone quando va bene e torturati e uccisi quando va male. Le cure necessarie per queste povere creature sono costosissime e se a loro aggiungiamo le decine di cani e gatti che abbiamo nelle pensioni è facile comprendere quanto la situazione sia difficile. In questa città ci sono più animali abbandonati che persone e d'altronde se fossimo indifferenti non avremmo scelto di fare le volontarie, ma ogni giorno che passa la situazione peggiora: i nostri telefono squillano continuamente non per richieste di adozioni, ma grazie alle DECINE di ignoranti, impazienti di sbarazzarsi dei loro cani e dei loro gatti padronali…….. e noi IMPOTENTI E PIENE DI RABBIA siamo costrette a sottostare a questi vili ricatti per evitare che siano gli animali gli unici a rimetterci: qui l'abbandono è la soluzione del problema, tanto il microchip a Napoli è un'illustre sconosciuto.
Per questo ci facciamo carico di questi animali: li prendiamo e li mettiamo in pensione in attesa di adozione, perchè in questo inferno non esistono persone che siano disposte ad ospitare animali per brevi periodi e quei pochi che raramente si offrono ci chiedono cifre che vanno si trovano dai 5-10 euro fino ai 20 al giorno. Abbiamo in media 30 cani ed altrettanti gatti in pensione: i debiti con le pensioni e le cliniche veterinarie aumentano ogni mese: la mancanza di sistemazioni gratuite casalinghe ci ha costrette ad utilizzare le cliniche come appoggio perchè non abbiamo alternative se non la strada. Persino i canili (eviterò di fare nomi) di grandi associazioni danno i nostri numeri di telefono, non per le adozioni (molte blasonate associazioni fanno quasi solo adozioni a distanza, incamerano soldi a vita e condannano i cani all’ergastolo) ma per farci mollare ancora altri cani: riuscite ad immaginare un canile con 600 cani e sovvenzioni milionarie che da i numeri di telefono di volontarie come noi armate solo di tanta volontà...........????!!!!!!!!
Tutte noi lavoriamo come impiegate e visti gli stipendi, nonostante l’aiuto di sostenitori ed amici, purtroppo non riusciamo più a fare fronte alle spese.
Se la situazione non cambierà o quanto meno non migliorerà, da domani alla vista dell’ennesimo animale in difficoltà dovremo voltarci dall'altra parte.
I nostri cani sono arrivati feriti, investiti, torturati, denutriti e ricoperti di zecche, li abbiamo curati nell'aspetto ma non possiamo farlo nell'animo finchè resteranno in canile: con il tempo le sbarre inevitabilmente toglieranno loro anche la voglia di avvicinarsi alla rete per avere una carezza. Alcuni di loro già oggi non escono nemmeno più dalla cuccia e trascorrono la giornata con lo sguardo fisso nel vuoto, senza nessuna speranza. E noi oggi non siamo più nemmeno in grado di aiutarli, nè quelli che già ci sono nè altri dinanzi ai quali dobbiamo chiudere gli occhi e volgere lo sguardo altrove facendo finta di non averli MAI visti….
Noi cerchiamo disperatamente e con tutte le nostre forze di intervenire tutta le volte che è fisicamente possibile : ma la nostra guerra quotidiana in questa terra malata ci ha ridotte allo STREMO ECONOMICAMENTE E MORALMENTE: senza armi e DA SOLE non abbiamo nessuna speranza di vincerla.
E non lo diciamo per noi ma per i nostri animali per i quali siamo forse l'unica speranza di vita che abbiano mai avuto.