martedì 17 ottobre 2017

Mora è una cagnolina di 4 mesi , abbandonata fuori ad un supermercato




Mora è una cagnolina di 4 mesi taglia piccola trovata legata all'ingresso di un supermercato pochi giorni fa. La cagnolina ha aspettato speranzosa che il padrone uscisse dal negozio e la riportasse a casa ... ma nulla, nessuno l'ha rivendicata fino a sera! Mora, di solo 4 mesi, si è intrattenuta mordicchiando l'ossetto che le avevano lasciato per distrarla. Alle 20 le cassiere del supermercato si sono iniziate a preoccupare e non vedendo più nessuno ci hanno chiamato.... abbiamo trovato questa scricciola meravigliosa; non siamo riuscite a portarla in canile e le abbiamo trovato uno stallo casalingo. Ora Mora non vede l'ora di iniziare una nuova vita con una meravigliosa famiglia.

lunedì 16 ottobre 2017

Pippa un mese e mezzo di energia e salute









Pippa un mese e mezzo di energia e salute l'abbiamo recuperata in una fabbrica abbandonata qualche maledetto è andato ad abbandonarla li di proposito perché date le dimensioni e il deserto che c' è lì intorno non ci sarebbe mai arrivata da sola. Oggi è con noi a breve sarà vaccinata si presume che sia una taglia piccola..tipo simil pincher medio

Wade è un West Holland di un anno e mezzo



Wade è un West Holland di un anno e mezzo purtroppo il suo proprietario per problemi di salute non può più tenerlo quindi è stato costretto a cederlo a noi associazione per farsi' che il cane abbia una vita degna di essere vissuta. Wade ha già sofferto abbastanza ci aiutate a trovare una famiglia velocemente?

lunedì 9 ottobre 2017

Lotteria per cibo mese di ottobre per i ns animali


Sono troppi gli animali abbandonati! Sono tanti i volontari e sono tante le raccolte di fondi perché l'abbandono non ha mai fine!
Ci sentiamo in colpa ogni volta che chiediamo soldi perché noi siamo le volontarie e noi vorremmo essere in grado di fare tutto, Salvarli, sfamarli, curarli! E' molto difficile per noi dipendere dai soldi altrui, e' come se ogni volta dovessimo sederci per terra a chiedere l'elemosina!
Facciamo debiti su tutto e con tutti, ma l'unico che non possiamo avere è quello del CIBO! Se non paghiamo non ce lo consegnano!
Questo mese non siamo in grado di saldarlo e per questo vi chiediamo ancora una volta di partecipare ad una nostra lotteria!
Abbiamo organizzato una lotteria perché questo mese non abbiamo i 900 euro per dar da mangiare ai nostri amati animali!
Speriamo nell'aiuto di tutti voi! Come sempre l'unione fa la forza!
Chi è interessato a parteciparvi, può scegliere uno o più numeri che vanno da 1 a 90, ad esaurimento dei 90 numeri terminerà l'evento e si aspetterà il primo giorno utile per l'estrazione, (verrà ovviamente comunicato in anticipo) giorno in cui avverrà l'estrazione sulla ruota di Napoli, il primo numero estratto sarà il vincente
Il costo di un numero è di: 10 EURO
Premio cane:

Il Letto ortopedico per cani è un angolino di comodo relax per il vostro amico di zampa, che, contenendo Memory Foam, assicura al cane un riposo indolore e ristoratore. Il "Memory Foam" già da molti anni dà ottimi risultati nel campo della medicina umana, adattandosi al corpo perfettamente e riducendo il carico sulle articolazioni e sulla colonna vertebrale.
Premio gatto:
Tiragraffi Cat´s Flowe a fiore, con colonna metallica rivestita di sisal, tappettino, 2 cuccette in foglia di giacinto d’acqua e cuscini. Dimensioni: H130 x L 55 x P55 cm
Il numero puo' essere acquistato tramite:

-Posta Pay carta: n°4023600651459499 intestata a Sabrina Testa codice fiscale : TSTSRN71T47F839E (comunicandone il pagamento in quanto non si evince il mittente dall'estratto conto)
- oppure tramite bonifico bancario : IBAN: IT52 K032 9601 6010 0006 4269 552 Intestato a "Le amiche di Lù - Onlus " – Causale: Lotteria per Cibo
Per info: amichedilu@libero.it
Grazie di cuore

mercoledì 4 ottobre 2017

Ricky 5 mesi il suo destino era la strada ..cerca casa











Ricky 5 mesi il suo destino era la strada dove lo hanno accalappiato e dove sarebbe tornato. Noi vogliamo tentare di cambiare il destino di Ricky gia' segnato, vogliamo sperare grazie anche al vostro aiuto per Ricky si aprano le porte di una famiglia e non di un canile o peggio ancora della strada. Condividete condividete affinché questo miracolo avvenga

lunedì 25 settembre 2017

Iapo adottato quando aveva appena 2 mesi portato al canile adesso che ne 6 di mesi.





Iapo adottato quando aveva appena 2 mesi portato al canile adesso che ne 6 di mesi. È in una gabbia ed è disperato non capisce il motivo per cui è lì. Aiutiamo Iapo ad uscire dalla gabbia è una futura taglia contenuta diventerà massimo 10 kg. È sano bello e soprattutto ha un carattere fantastico

Kikka un anno e mezzo 9 kg è stata scaraventata da qualche stronzo in un consorzio










Kikka  un anno e mezzo 9 kg è stata scaraventata da qualche stronzo in un consorzio alle porte di Napoli dove già vivono 2 cani. La fortuna di Kikka e che le due cagnoline già presenti sono buone e quindi a Kikka è andata bene. Purtroppo il terzo cane dal proprietario del consorzio non è andato giù pertanto ci ha dato un out out per fine mese la piccola deve andare via da li.  Si trova in uno stallo casalingo, ama fare lunghe passeggiate, va benissimo al guinzaglio e sporca solo fuori

Lettera aperta dalle Amiche di Lù

Noi Amiche di Lù siamo un gruppo di 9 giovani donne napoletane che si sono conosciute ed unite grazie all'amore per gli animali che ciascuna di noi da sola cercava di aiutare e di togliere dalla strada.
Oggi, tutte insieme e dividendoci i compiti, raccogliamo i cani e gatti in difficoltà e dopo averli resi "adottabili" cerchiamo loro una famiglia che gli regali una vita degna di tale nome...
Chi conosce la nostra città sa perfettamente cosa significhi vivere in un posto che ogni giorno diventa la TOMBA per centinaia di animali indifesi, ignorati dalle persone quando va bene e torturati e uccisi quando va male. Le cure necessarie per queste povere creature sono costosissime e se a loro aggiungiamo le decine di cani e gatti che abbiamo nelle pensioni è facile comprendere quanto la situazione sia difficile. In questa città ci sono più animali abbandonati che persone e d'altronde se fossimo indifferenti non avremmo scelto di fare le volontarie, ma ogni giorno che passa la situazione peggiora: i nostri telefono squillano continuamente non per richieste di adozioni, ma grazie alle DECINE di ignoranti, impazienti di sbarazzarsi dei loro cani e dei loro gatti padronali…….. e noi IMPOTENTI E PIENE DI RABBIA siamo costrette a sottostare a questi vili ricatti per evitare che siano gli animali gli unici a rimetterci: qui l'abbandono è la soluzione del problema, tanto il microchip a Napoli è un'illustre sconosciuto.
Per questo ci facciamo carico di questi animali: li prendiamo e li mettiamo in pensione in attesa di adozione, perchè in questo inferno non esistono persone che siano disposte ad ospitare animali per brevi periodi e quei pochi che raramente si offrono ci chiedono cifre che vanno si trovano dai 5-10 euro fino ai 20 al giorno. Abbiamo in media 30 cani ed altrettanti gatti in pensione: i debiti con le pensioni e le cliniche veterinarie aumentano ogni mese: la mancanza di sistemazioni gratuite casalinghe ci ha costrette ad utilizzare le cliniche come appoggio perchè non abbiamo alternative se non la strada. Persino i canili (eviterò di fare nomi) di grandi associazioni danno i nostri numeri di telefono, non per le adozioni (molte blasonate associazioni fanno quasi solo adozioni a distanza, incamerano soldi a vita e condannano i cani all’ergastolo) ma per farci mollare ancora altri cani: riuscite ad immaginare un canile con 600 cani e sovvenzioni milionarie che da i numeri di telefono di volontarie come noi armate solo di tanta volontà...........????!!!!!!!!
Tutte noi lavoriamo come impiegate e visti gli stipendi, nonostante l’aiuto di sostenitori ed amici, purtroppo non riusciamo più a fare fronte alle spese.
Se la situazione non cambierà o quanto meno non migliorerà, da domani alla vista dell’ennesimo animale in difficoltà dovremo voltarci dall'altra parte.
I nostri cani sono arrivati feriti, investiti, torturati, denutriti e ricoperti di zecche, li abbiamo curati nell'aspetto ma non possiamo farlo nell'animo finchè resteranno in canile: con il tempo le sbarre inevitabilmente toglieranno loro anche la voglia di avvicinarsi alla rete per avere una carezza. Alcuni di loro già oggi non escono nemmeno più dalla cuccia e trascorrono la giornata con lo sguardo fisso nel vuoto, senza nessuna speranza. E noi oggi non siamo più nemmeno in grado di aiutarli, nè quelli che già ci sono nè altri dinanzi ai quali dobbiamo chiudere gli occhi e volgere lo sguardo altrove facendo finta di non averli MAI visti….
Noi cerchiamo disperatamente e con tutte le nostre forze di intervenire tutta le volte che è fisicamente possibile : ma la nostra guerra quotidiana in questa terra malata ci ha ridotte allo STREMO ECONOMICAMENTE E MORALMENTE: senza armi e DA SOLE non abbiamo nessuna speranza di vincerla.
E non lo diciamo per noi ma per i nostri animali per i quali siamo forse l'unica speranza di vita che abbiano mai avuto.